Giudice di Pace di Prato

Sentenza 6 febbraio 2009

L’esimente dello stato di necessità opera anche in relazione alle violazioni del Codice della Strada.

E' quanto stabilito dal Giudice di Pace di Prato in una recente sentenza con la quale ha annullato un verbale concernente la violazione dell’art. 142 co. 8 C.d.S. accertata mediante autovelox.

La ricorrente deduceva di aver commesso l’infrazione poiché doveva recarsi alla più vicina farmacia per acquistare farmaci urgenti, prescritti dalla Guardia Medica, per la madre in crisi respiratoria. Il Giudice di Pace ha accolto il ricorso, ritenendo, in forza del richiamo del combinato disposto degli artt. 194 C.d.S. e 4 L. 689/81, operante la scriminante dello stato di necessità.

Pur non essendo provato che la madre della ricorrente fosse in quel momento soggetta ad un pericolo attuale di grave danno alla persona, la causa di giustificazione di cui all’art. 54 c.p. è stata valutata a favore della ricorrente ai sensi dell’art. 59 co. 4 c.p.. Per il Giudice è credibile che la ricorrente, stante la diagnosi del medico e la natura dei farmaci prescritti, abbia ritenuto di agire in stato di necessità.

(Altalex)